.
Annunci online

  Lucrezio [ Blog per la poeticizzazione della vita ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


Il blog di Castor
Il blog di Valhalla
Il blog di Arius
Il blog di Kamau
Il blog di Unafacciainprestito
Il blog di Trenidicarta
Il nostro gioiello
Italia-Tibet
Il blog di anellidifumo
il blog di dagenova

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


3 agosto 2005

Passaggio nel Valhalla

Inizia oggi una nuova rubrica per il blog di Lucrezio: le interviste ai bloggers.
La prima puntata è dedicata a quello che considero l' autore di uno dei più interessanti blog del Cannocchiale: Valhalla, già linkato nella mia homepage.
Non aggiungo altro, leggetevi l' intervista e andate a navigare sul suo blog...non ne sarete delusi.

1 ) Ovviamente la prima domanda non può che essere sul nome: ci spieghi cos’è esattamente il Valhalla e perché hai scelto questo nome per il tuo blog?

Il Valhalla è un luogo mitico per le popolazioni scandinave, infatti è la residenza dei morti  in battaglia .

Tutti gli eroi uccisi sono tenuti in questo luogo mitico e in attesa del giorno in cui torneranno a combattere , si esercitano in varie discipline .

Insomma , è un luogo di passaggio ma anche di formazione fisica e spirituale .

Il mio blog lo immaginavo come un luogo di attesa e se possibile di sperimentazione .

Il nome Valalla mi richiamava alla mente fatti epici e storie di eroi , quindi ho deciso che il mio piccolo spazio su internet dovesse avere un non so che di epico .

 

2) Inizialmente eri partito dal tema, molto generale, dell’ esoterismo. In un secondo momento, a mio avviso giustamente,hai deciso di allargare l’ orizzonte delle questioni trattate. Come è avvenuta questa decisione?

L’inizio di qualsiasi progetto è sempre vago .

Pensai in principio che dovessi aprire un blog tematico , in modo da incuriosire più persone possibili , ma successivamente mi resi conto che mi stavo forzando .

Ero costretto a cercare temi inerenti al mio argomento  e non era impresa facile , senza contare che mi impedivo di scrivere su altri temi che probabilmente mi stavano più a cuore .

Non era più un piacere scrivere , era diventato un obbligo .

Decisi quindi di essere più spontaneo e se possibile meno accademico .

Non so se ci sono riuscito , ma per ora sono molto soddisfatto dell’andamento del blog e degli incontri che ho fatto girando per internet .

 

3 ) Leggendo i tuoi articoli, ma anche dando una semplice occhiata alla home page del tuo blog,  si nota una costante attenzione al mondo orientale, in tutta la sua complessità e varietà interna.

Lo so che è una domanda molto generica, ma che cosa ti “affascina” dell’ Oriente?

L’Oriente è entrato nella mia vita da piccolo grazie a mia madre che mi ha fatto scoprire le meraviglie del mondo .

Cosa mi piace dell’Oriente ? .

Le città , basti pensare a Samarcanda , le persone , così semplici ma in fondo felici della loro esistenza , i personaggi dell’islam e della cultura araba , interessanti ed intriganti allo stesso tempo , le musiche , così mistiche ed eterne .

Inoltre , vogliamo mettere un bel tramonto sul deserto , cosa vi è di più bello al mondo

 

4 ) Credi sia possibile un incontro tra Oriente ed Occidente? In che termini?

Ci incontriamo tutti i giorni , ma non c’è ne rendiamo conto .

Dai mercati , alle piazze , fino ad arrivare alle chiese , tutto parla di una storia di comunicazione fra noi e l’Oriente .

Non capisco perché , ma in questi ultimi decenni eravamo sordi , non ci ascoltavamo l’uno con l’altro .

L’incontro fra Oriente ed Occidente può avvenire in modo anche più marcato , ma bisogna cominciare a parlarsi e a lasciar perdere odiosissimi pregiudizi quasi medioevali .

Ho sempre sognato di vedere una chiesa di fianco ad una moschea , con in comune un oratorio dove i bambini potessero giocare , divertirsi , ma anche parlare e discutere .

Forse però , è solo un sogno !! .

 

5) Mi pare che tu sia particolarmente interessato al sufismo. Ci puoi spiegare  quali sono gli aspetti di questa filosofia che ritieni più importanti?

Il Sufismo è una corrente mistico-religiosa veramente unica al mondo .

Parlano di tolleranza , di rapporto col prossimo , di dialogo .

Se si pensa che i maggiori scrittori sufi sono vissuti nel medioevo , si stenta quasi a credere che oggi l’islam sia in queste strane condizioni .

Del mondo sufi ma affascina la scrittura , così ampia , ariosa , ma allo stesso tempo definita e precisa .

Il mondo sufi ci invita a parlare col prossimo , a essere noi stessi e allo stesso tempo ci sprona a parlare e a confrontarci , senza paure o timidezza .

La ricerca di Dio per il Sufismo è un obbligo dell’uomo , ma questa missione non deve essere invasiva , bisogna innanzitutto capire noi stessi e poi cercare le ragioni della nostra venuta sulla Terra .

Questo ultimo punto , per me è fondamentale .

 

6) Mi rifaccio un pochino alla domanda numero 4: in che termini pensi che il pensiero dei sufi, o alcune parti di esso, possa essere recepito in occidente?

Il Sufismo invita alla tolleranza e a capire il prossimo .

Dovremmo riscoprire questi valori , che a mio avviso sono fondamentali per una civiltà evoluta e conscia di se stessa .

Il mondo sufi ci fa scoprire Dio dentro noi stessi .

Questo ultimo concetto , in Occidente, sta svanendo col tempo , purtroppo !! .

 

 

7) Sei cattolico?

Sì , ma faccio sempre più fatica ad accettarlo .

Ormai sono più le cose che non comprendo che quelle che condivido .

Spero che in futuro vada meglio .

 

8 ) Che atteggiamento generale hai di fronte alle religioni?

Di grandissima curiosità .

Cerco sempre di scoprire qualcosa di nuovo nelle religioni che incontro .

Sono soprattutto affascinato dalle correnti religiose che prevedono una meditazione personale del vissuto .

Inoltre mi interessano molto le religioni africane , sono estremamente misteriose e hanno un pizzico di arcaismo che non guasta mai .

 

9) Condividi l’ opinione di chi qualifica quello che stiamo vivendo come uno “ scontro” di civiltà tra mondi diversi e incapaci di comunicare tra loro?

Assolutamente no !! .

Una piccola parte dell’Islam sta lottando contro una piccola parte dell’Occidente .

Tutto qui .

Fortunatamente un buona fetta degli islamici comunica e si confronta con noi e viceversa .

La situazione che si sta venendo a creare nelle zone mediorientali è dovuta ad anni di incomprensioni e di sfruttamento .Le conseguenze di questa condizione però , la stiamo pagando tutti ormai .

 

10) Quali sono gli scrittori che più hanno contato e contano nella tua vita?

Beh , per la verità sono molti , ma posso accorciare il discorso su i più importanti .

Gli scrittori arabi e sufi in particolare , su tutti .

Adoro leggere le opere di Khayyam , di Al-Ghazali e via dicendo .

Mi fanno sognare e sperare in un mondo diverso .

Un altro nome importante nella mia vita è quello di Tahar Ben Jelloun , il primo vero scrittore arabo che ho letto nella mia vita .

Direi poi Hermann Hess , lo lessi da bambino e mi illuminò , riuscì a farmi vedere il mondo in modo diverso e mi spinse anche a farmi delle domande sulla mia esistenza .

Bruce Chatwin è immancabile nella mia biblioteca .

A mio avviso era un grandissimo uomo , che ha fatto sognare e pensare milioni di persone , non solo con i suoi scritti , ma anche con le sue provocazioni o scelte di vita

 

11) E per quanto riguarda la musica?

Sono uno delle vecchia guardia !! .

Il mio mito esistenziale è senza ombra di dubbio Franco Battiato , lo adoro , in tutto e per tutto .

Le sue canzoni sono arte pura , e nelle sue parole si può scorgere un incredibile mix di influssi e di interessi culturali .

Un vero intellettuale !! .

Inoltre citerei Gaber , de Andrè , Guccini e de Gregori .

Negli ultimi anni mi sono accostato alla musica classica e alla musica lounge e d’ambiente , anche se la vera passione rimane la musica etnica .

 

12) Il cinema?

Io sono uscito dal liceo cinematografico , quindi come dicono i miei amici , sono un po’ imborghesito sui gusti .

Adoro Buster Keaton e considero Charlie Chaplin il più grande genio che il cinema abbia mai visto.

Mi piacciono i film noir e i film storici , specialmente quelle pellicole di guerra con i romani .

Ho sempre avuto una certa ammirazione per “ Spartacus “ o “ Ben Hur “ , sono pellicole epiche e ricreano un periodo d’oro dell’umanità .

 

13) Quel “ saluti!” con cui concludi tutti i tuoi articoli è ormai diventato la tua firma.

E’ cos’ anche nella realtà?

Sì , anche nella realtà avviene così .

Anzi , ti posso dire che la sequenza completa è : “ Saluti , stammi bene e ci vediamo “ .

Insomma , prima che lascio una persona gli ho fatto un discorso .

Sono logorroico , portate pazienza .

Saluti

Alessio


Per tutti, allora, l' invito è di andare a visitare il blog di Valhalla:
valhalla.ilcannocchiale.it 

 




permalink | inviato da il 3/8/2005 alle 9:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa

sfoglia     luglio        settembre


 


Io preferisco lo scetticismo cosmopolita di Montaigne. Per lui il viaggio era "un utile esercizio; la mente è stimolata di continuo dall'osservazione di cose nuove e sconosciute... Nessuna proposizione mi stupisce, nessuna credenza mi offende, per quanto contraria alle mie... I selvaggi che arrostiscono e mangiano i corpi dei loro morti mi scandalizzano meno di coloro che perseguitano i vivi". L'abitudine, egli dice, e la fissità degli atteggiamenti mentali ottundono i sensi e nascondono la vera natura delle cose. L'uomo è naturalmente curioso

Bruce Chatwin






Il profumo di un fiore - Il ricordo di una passeggiata nel parco - Il dolore per la puntura di uno spillo- la comprensione di queste stesse righe- l'innamoramento. Sensazioni ed emozioni. Tutte queste esperienze sono possibili grazie a poco piu' di 1 chilo di tessuto nervoso nella nostra testa: il
CERVELLO
Come questo accada ci è ignoto,eppure accade.
Realizzare questo è propriamente MISTICA





Mistica per me vuol dire: incontro diretto con
l' altamente significativo. Laica vuol dire: non fondata su una rivelazione sovrannaturale, su dogmi religiosi.
Mistica laica vuol dire lasciarsi prendere la mano dalle possibilità mistiche naturali offerte da sempre al corpo-mente umano.
Il fine ultimo è la poeticizzazione dell' esistenza.

Luigi Lombardi Vallauri












Casanova è amico di Lucrezio







...anche Marcello Mastroianni, Casanova ne Il mondo nuovo di Ettore Scola è amico di Lucrezio...



...E che, noi non siamo amici di Lucrezio??!


Hem

Mauro Corona

Giuseppe Conte

Franco Battiato

Arthur Rimbaud

 Nick Cave

 Davide Van De Sfroos

 Faber


 Tiziano Terzani

 Hugo e Corto


 Vasco

 Leonard Cohen










Un libro da tenere a portata di mano:











E poi c’è il salariato del piacere
che propina storie colorate e grasse
un bel film con dentro tutti gli ingredienti
che piacciono alle masse
che stanno lì inchiodate
e si divoran tutto senza protestare
gli si potrebbe dare in premio
un bel barattolo di merda per duemila lire
e senza esitare un momento
sarebbero pronti a scannarsi
per quel divertimento!

Giorgio Gaber La festa




Questo blog sostiene





...e il suo autore consiglia  due buone letture:


 e